<p><img src="https://optout.innocraft.cloud/matomo.php?idsite=2&amp;rec=1" style="border:0" alt=""/></p>Possiedi i tuoi dati

Possiedi i tuoi dati

Convinci le organizzazioni a eliminare il tuo account o a inviarti una copia dei tuoi dati personali.

Molte organizzazioni raccolgono e vendono i tuoi dati personali, spesso senza il tuo consenso. Utilizza questo servizio gratuito per inviare loro una richiesta di cancellazione dei dati o di accesso. Inizia cercando un'organizzazione di seguito. Non sai da dove cominciare? Disattiva questi top Broker di dati.

[oggetto Oggetto]

Come funziona

Ricerca.

Cerca un'organizzazione utilizzando la casella di ricerca in alto. Se l'organizzazione che stai cercando non è nell'elenco, puoi comunque inviarle una richiesta fornendo un'e-mail di contatto.

Compilare.

Inserisci il tuo nome e qualsiasi informazione aggiuntiva che possa aiutare l'organizzazione a identificarti nei propri sistemi informativi (non conserviamo queste informazioni).

Spedire.

Fare clic sul pulsante Invia per generare un'e-mail di richiesta indirizzata alla persona interessata presso l'organizzazione selezionata. L'e-mail si aprirà nell'applicazione di posta elettronica predefinita in cui è possibile esaminarla e quindi inviarla.

Sono i tuoi dati, lo possiedi!

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e il California Consumer Privacy Act (CCPA) richiede alle organizzazioni di cancellare o fornire una copia dei tuoi dati personali su richiesta. Le organizzazioni hanno un breve periodo di tempo per conformarsi, altrimenti possono incorrere in multe salate.

Perché fidarsi di noi?

Abbiamo creato questo servizio perché crediamo che la privacy sia importante e che l'esercizio del tuo diritto alla privacy debba essere facile e gratuito. Non raccogliamo né vendiamo dati personali. Il servizio è autofinanziato dai suoi creatori e con l'aiuto del tuo donazioni. Leggi di più chi siamo.

Domande frequenti

Attualmente esistono due normative principali che proteggono la privacy individuale online. Il Regolamento generale sulla protezione dei dati, o GDPR, protegge i residenti dell'Unione Europea, e il California Consumer Privacy Act, o CCPA, protegge i residenti della California.

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati, o GDPR in breve, è un nuovo regolamento introdotto nell'Unione europea in Maggio 2018. Tutela il diritto fondamentale delle persone alla protezione dei dati personali.


Il GDPR si applica a:

  • Organizzazioni stabilite all'interno dell'UE che raccolgono o trattano dati personali (anche di persone situate al di fuori dell'UE)

  • Organizzazioni stabilite al di fuori dell'UE che raccolgono o elaborano informazioni personali mentre forniscono beni o servizi (a pagamento o gratuitamente) a persone che si trovano all'interno dell'UE

  • Organizzazioni stabilite al di fuori dell'UE che raccolgono o elaborano informazioni personali mentre sono impegnate nel monitoraggio del comportamento delle persone mentre si trovano nell'UE

Il GDPR non si applica a determinate attività, comprese le forze dell'ordine, la sicurezza nazionale e puramente per le attività personali / domestiche.


Il California Consumer Privacy Act, o in breve CCPA, è una nuova normativa introdotta in California in Gennaio 2020. Protegge il diritto fondamentale delle persone alla protezione dei propri dati personali e della privacy online.


Il CCPA si applica alle organizzazioni che raccolgono informazioni personali dei consumatori, o per conto delle quali tali informazioni vengono raccolte e che da sole, o insieme ad altri, determinano le finalità e i mezzi del trattamento delle informazioni personali dei consumatori, che svolgono attività commerciali nello Stato della California e che soddisfa una o più delle seguenti soglie:

  • Ha un fatturato lordo annuo superiore a venticinque milioni di dollari ($ 25,000,000)

  • Ogni anno acquista, riceve, vende o condivide per scopi commerciali, da soli o in combinazione, le informazioni personali di 50,000 o più consumatori, famiglie o dispositivi

  • Ricava il 50 percento o più delle sue entrate annuali dalla vendita di informazioni personali dei consumatori

Ai sensi del GDPR:


Qualsiasi informazione relativa a una persona che può essere utilizzata direttamente o indirettamente per identificarla. Una persona può essere identificata in un'ampia gamma di modi, inclusi nome, numero di identificazione, dati sulla posizione o altri identificatori online.



Sotto il CCPA:


Le informazioni personali sono tutto ciò che identifica, si riferisce a, descrive o è in grado di essere associato o potrebbe essere ragionevolmente collegato, direttamente o indirettamente, a un particolare consumatore o famiglia.


Ai sensi del GDPR:


Il diritto alla cancellazione non è assoluto e riguarda l'elaborazione dei dati laddove il consenso costituisce la base legale per l'elaborazione. Ad esempio, i dati necessari a causa di un contratto o dati di pubblico interesse non rientrano in questa definizione. Più specificamente, il diritto si applica solo nelle seguenti circostanze:

  • L'organizzazione non ha più bisogno dei tuoi dati. Esempio: dopo aver annullato l'abbonamento alla palestra, non è più necessario conservare i dettagli del tuo nome, indirizzo, età e condizioni di salute.

  • All'inizio hai acconsentito all'uso dei tuoi dati, ma ora hai ritirato il tuo consenso. Esempio: hai accettato di prendere parte a uno studio di ricerca di mercato e ora non desideri più farlo.

  • Ti sei opposto all'uso dei tuoi dati ei tuoi interessi superano quelli dell'organizzazione che li utilizza.

  • L'organizzazione ha raccolto o utilizzato i tuoi dati illegalmente. Esempio: non ha rispettato le norme sulla protezione dei dati.

  • L'organizzazione ha l'obbligo legale di cancellare i tuoi dati.

  • I dati sono stati raccolti da te da bambino per un servizio online. Esempio: social media o un'app di gioco. La legge offre ai minori una protezione speciale perché potrebbero essere meno consapevoli dei rischi e delle conseguenze del conferimento dei propri dati alle organizzazioni. Anche se ora sei un adulto, hai il diritto alla cancellazione dei tuoi dati se sono stati raccolti da te da bambino.

Ci sono alcune circostanze in cui un'organizzazione è legalmente autorizzata a rifiutarsi di cancellare i dati.


Ai sensi del GDPR:

  • Quando si conservano i dati è necessario per motivi di libertà di espressione e di informazione (compresi giornalismo e scopi accademici, artistici e letterari).

  • Quando l'organizzazione è legalmente obbligata a conservare i tuoi dati.

  • Quando mantieni i tuoi dati è necessario per motivi di salute pubblica.

  • Quando si conservano i dati è necessario per stabilire, esercitare o difendere crediti legali.

  • Quando si cancellano i dati si pregiudica la ricerca scientifica o storica o l'archiviazione che è nell'interesse pubblico.

  • Se, considerata la tua richiesta, l'organizzazione decide di non dover cancellare i tuoi dati, deve comunque risponderti. Dovrebbe spiegarti perché ritiene di non dover cancellare i tuoi dati e farti sapere del tuo diritto di lamentarti di questa decisione all'ICO o attraverso i tribunali.

L'organizzazione può anche rifiutare la tua richiesta se, come recita la legge, “manifestamente infondata o eccessiva”.



Sotto il CCPA:

  • Libertà di parola o altro diritto previsto dalla legge.

  • Elaborazione a fini di ricerca, qualora la cancellazione dei dati personali rendesse impossibile o compromettesse gravemente il raggiungimento di tale ricerca

  • Il trattamento di tali informazioni personali è necessario per proteggere da attività illegali o perseguire i responsabili dell'attività.

  • Per il rispetto di un obbligo legale.

  • Per eseguire un contratto tra l'azienda e il consumatore.

  • Rileva incidenti di sicurezza, proteggiti da attività dannose, ingannevoli, fraudolente o illegali o persegui i responsabili di tale attività.

  • Eseguire il debug per identificare e riparare gli errori che compromettono la funzionalità prevista esistente.

  • Consentire esclusivamente usi interni ragionevolmente allineati alle aspettative del consumatore in base al rapporto del consumatore con l'azienda.

  • In caso contrario, utilizzare le informazioni personali del consumatore, internamente, in modo lecito compatibile con il contesto in cui il consumatore ha fornito le informazioni.


Ai sensi del GDPR:


Un'organizzazione ha un mese per soddisfare una richiesta. La scadenza può essere estesa a 2 mesi aggiuntivi tenendo conto della complessità e del numero di richieste. In ogni caso, l'organizzazione deve informarti di tale proroga entro un mese dal ricevimento della richiesta.


Sotto il CCPA:


Il termine per rispondere a una richiesta è di 45 giorni dal ricevimento della richiesta del consumatore. Il termine può essere prorogato di ulteriori 45 giorni se ragionevolmente necessario, se il consumatore viene informato entro i primi 45 giorni.

Ai sensi del GDPR:


Se non sei soddisfatto di come l'organizzazione ha gestito la tua richiesta, dovresti prima lamentarti. Fatto ciò, se rimani insoddisfatto puoi presentare un reclamo alle autorità locali per la protezione dei dati (DPA). Puoi anche cercare di far valere i tuoi diritti attraverso i tribunali. Se decidi di farlo, ti consigliamo vivamente di cercare prima una consulenza legale indipendente. Puoi scaricare un elenco di DPA Qui (PDF).


Sotto il CCPA:


Se non sei soddisfatto del modo in cui un'organizzazione ha gestito la tua richiesta, dovresti prima presentare un reclamo. Fatto ciò, se rimani insoddisfatto hai due opzioni. Presentare reclamo al procuratore generale o intraprendere un'azione privata.

Ai sensi del GDPR:


Le organizzazioni possono essere multate fino al 4% del fatturato globale annuale per aver violato GDPR o 20 milione di Euro.



Sotto il CCPA:


La sanzione per una violazione intenzionale del CCPA è di $ 7,500 per incidente e per una violazione involontaria $ 2,500 per incidente. I consumatori hanno diritto a un risarcimento compreso tra $ 100 - $ 750 per incidente o danni effettivi, a seconda di quale sia maggiore, se una società non ha adottato misure di sicurezza ragionevoli in caso di violazione di informazioni personali sensibili.


Ai sensi del GDPR:


L'ufficio per la protezione dei dati (DPO), sebbene la legislazione stabilisca che le organizzazioni dovrebbero formare il personale a riconoscere le richieste GDPR, indipendentemente da chi raggiungono o in quale formato.


Sotto il CCPA:


Il CCPA non definisce chi specificamente all'interno di un'organizzazione è responsabile di questo.

Per risolvere questo problema, dovrai configurare un client di posta predefinito sul tuo sistema. Ecco le istruzioni su come eseguire questa operazione Mac e finestre.

Disattiva direttamente dal tuo browser

Vuoi un controllo migliore su chi ha accesso ai tuoi dati personali? La nostra estensione per browser ti consente di disattivare i siti Web visitati con un clic di un pulsante.

Se trovi utile questo servizio, ti preghiamo di spargere la voce

Abbiamo bisogno del tuo sostegno

YourDigitalRights.org è stato creato perché crediamo che la privacy sia importante e che esercitare il tuo diritto alla privacy dovrebbe essere facile. Ecco perché l'abbiamo reso gratuito. Le donazioni ci consentono di dedicare più tempo al miglioramento di questo servizio.

Disclaimer: Questo servizio è fornito così com'è, senza garanzie di alcun tipo. L'utilizzo di questo servizio è interamente a proprio rischio. Non possiamo assumerci responsabilità per danni diretti o indiretti derivanti dall'uso di questo servizio. Le informazioni fornite da questo servizio insieme al contenuto del nostro sito Web relativo a questioni legali sono fornite per il tuo uso privato e non costituiscono consulenza legale. Se hai bisogno di consulenza legale per un problema specifico, dovresti consultare un avvocato autorizzato.

Per ulteriori informazioni contattateci a info@opt-out.eu. © Copyright 2019

EspañolItalianoEnglish